Nuove tecnologie nei sistemi di automonitoraggio domiciliare della glicemia: analisi di budget impact per il Servizio Sanitario Nazionale

Autori: Sergio Di Matteo, Giacomo M. Bruno, Giorgio L. Colombo

Introduzione

L’impatto del diabete sui costi sanitari e molto rilevante e in continua crescita sia per ragioni epidemiologiche legate alla malattia, sia per il generale aumento dell’aspettativa di vita della popolazione affetta. I costi diretti sono attribuibili alla terapia farmacologica e ai costi ambulatoriali della gestione del paziente, aumentando progressivamente e in maniera significativa, allorché si manifestano le complicanze. La prevenzione dell’insorgenza e progressione delle complicanze legate al diabete, e non solo l’obiettivo terapeutico prioritario, ma e anche una necessita economico-sanitaria ormai imprescindibile. Questo traguardo e strettamente correlato al buon controllo glicemico, ottenibile con interventi sullo stile di vita e con un appropriato utilizzo dei farmaci.

Materiali e metodi

Obiettivo del presente lavoro e stato di effettuare una valutazione economica di costo/efficacia per un nuovo sistema di automonitoraggio della glicemia (OneTouch® Verio IQ®) che utilizza una tecnologia di ricerca e identificazione di profili glicemici (Verio®Pattern Alert Technology™) predittivi dell’andamento della glicemia e finalizzato a supportare in modo efficiente la gestione della malattia. Gli outcomes sono stati espressi con riferimento agli eventi d’ipoglicemia grave evitati (Severe Hypoglycemia, SH avoid), rappresentando questi una delle principali cause di costo diretto della malattia. Il modello ad albero decisionale ha permesso di individuare, in una popolazione di pazienti con diabete di tipo 1 (DMT1) e di tipo 2 (DMT2), l’incidenza di eventi avversi legati a ipoglicemia grave in relazione all’impiego di due differenti tipologie di glucometro: uno standard ed uno dotato di sistema per la ricerca dei profili glicemici e allarme (OneTouch®Verio IQ®). Le probabilita di accadimento clinico dell’evento ipoglicemico e i modelli sono stati popolati, sulla base dei dati di letteratura disponibili, con i costi diretti e indiretti relativi al mercato italiano. E stata quindi sviluppata un’analisi di budget impact (Budget Impact Analysis – BIA).

Risultati

In una coorte teorica di 1000 casi distribuiti per entrambe le tipologie di pazienti (DMT1 e DMT2), l’analisi di costo-efficacia ha evidenziato una riduzione di 17 eventi ipoglicemici gravi nel gruppo con sistema per l’automonitoraggio dotato di segnalatore di profili glicemici rispetto a quanto osservato nel gruppo con sistema standard. L’inferiore numero di eventi ipoglicemici gravi determina un risparmio stimato pari a 28€ per paziente. In particolare, nel DMT1 si ottiene una riduzione di 62 eventi ipoglicemici gravi nel gruppo con sistema di segnalazione di profili glicemici (OneTouch® Verio IQ®) rispetto a quanto stimato per il gruppo con sistema standard e una riduzione di 102€ per ogni paziente monitorato.

Conclusioni

Il consumo di strisce e risultato identico per i due dispositivi; la differenza di costo a favore del sistema con segnalazione di profili glicemici (OneTouch® Verio IQ®) e da individuare nel minor ricorso a ospedalizzazioni per ipoglicemie gravi. Sulla base di queste considerazioni appare evidente che i vantaggi clinici propri dello strumento OneTouch® Verio IQ® con la tecnologia del segnalatore di profili glicemici, combinati al suo costo atteso per il SSN, rappresentano rispetto al glucometro di confronto, un vantaggioso investimento per il Sistema Sanitario Nazionale (SSN) per l’automonitoraggio domiciliare dei pazienti affetti da diabete.

Keywords

Controllo glicemico, Diabete, HTA, budget impact analysis.

Download

Visualizzazioni Totali: 1.240

Condividi: