Appropriatezza prescrittiva e aderenza al trattamento: una proposta di indicatori nell’ambito del diabete e rischio cardiovascolare

Autori: V. Perrone, A. Ghigi, C. Di Castelnuovo, L. Degli Esposti

Background

Il progetto si pone un duplice obiettivo:
– progettare e misurare un pacchetto di indicatori per valutare l’appropriatezza prescrittiva e l’aderenza al trattamento nel diabete di tipo 2 (DM2) in normale pratica clinica, mediante un osservatorio composto da una selezione di Enti Italiani (pari circa a 5 milioni di assistibili) utilizzando i flussi amministrativi e il Laboratorio Analisi;
– utilizzare tale pacchetto di indicatori al fine di valutare mediante un monitoraggio periodico se le azioni finalizzate al miglioramento dell’appropriatezza prescrittiva e aderenza al trattamento sono risultate essere efficaci nel tempo.

Metodi

Lo studio, condotto in un setting di reale pratica clinica italiana, ha valutato l’impatto dell’intervallo diagnostico di IPF sul burden clinico ed economico della patologia, focalizzandosi su epidemiologia, pattern terapeutico, cause di ospedalizzazione e consumi sanitari (prestazioni specialistiche pre- e post-diagnosi).

Risultati

Dal calcolo degli indicatori sono emersi i seguenti risultati: la percentuale di pazienti che presentava un rischio cardiovascolare elevato o molto elevato era superiore all’80%; circa un terzo dei pazienti DM2 in trattamento presentava un valore di emoglobina glicata inferiore al 7% mentre gli aderenti al trattamento erano circa il 70%. La percentuale di pazienti DM2 in trattamento con SGLT2 o GLP1 è risultata essere pari al 13% per il rischio cardiovascolare elevato mentre circa il 18% per il rischio cardiovascolare molto elevato. Le visite specialistiche erogate diabetologica e cardiologica sono state riscontrate nel 28% e 21% dei pazienti DM2.

Conclusioni

Tali risultati hanno permesso di valutare l’appropriatezza prescrittiva e l’aderenza al trattamento per il DM2 nella reale pratica clinica. Il monitoraggio periodico degli indicatori associato ad un’attività di audit con i prescrittori potrebbe rappresentare uno strumento utile per migliorare la gestione dei pazienti diabetici e ottimizzare il consumo di risorse sanitarie.

Keywords

Diabete mellito di tipo 2, rischio cardiovascolare, terapia antidiabetica, appropriatezza prescrittiva, aderenza al trattamento, indicatori.

Download

Visualizzazioni Totali: 125

Condividi: