Il Percorso Diagnostico Terapeutico Assistenziale nella Sclerosi Multipla della Regione Emilia-Romagna: impatto sull’organizzazione, e sui costi di gestione della malattia attraverso l’impiego di un software di valorizzazione economica

Autori: M. R. Tola, E. Montanari, E. Baldi, L.M. Caniatti, I. Pesci, S. Di Matteo, G. M. Bruno, G. L. Colombo

La sclerosi multipla (SM), malattia complessa del Sistema Nervoso Centrale (SNC) a genesi immunomediata e ad andamento cronico, rappresenta in Europa la prima causa di disabilita nei giovani adulti ed e ai primi posti tra le malattie neurologiche croniche per costi sanitari e sociali. Nell’attuale contesto di costi crescenti della spesa sanitaria la sostenibilita dei servizi socio-sanitari erogati da parte del Servizio Sanitario Nazionale (SSN) impone importanti riflessioni di governo della spesa. In diverse regioni italiane e in corso la strutturazione di Percorsi Diagnostici Terapeutici Assistenziali (PDTA) su aree target con l’obiettivo di realizzare modelli clinico-gestionali piu efficaci per assicurare standard di assistenza e cura omogenei a tutti i pazienti e strumenti di controllo e razionalizzazione dei costi. In Emilia-Romagna e gia stato proposto dal gruppo dei neurologi un PDTA regionale per la Sclerosi Multipla (SM).

Il presente lavoro si propone di valutare dati economici sui costi della presa in carico dei pazienti con Sclerosi Multipla e di calcolare il loro impatto sul budget assegnato alle U.O. di Neurologia in cui operano i Centri SM, utilizzando un nuovo software costruito conformemente alle indicazioni date dal PDTA dell’Emilia Romagna in merito alle prestazioni erogate al paziente SM in trattamento medico.

Dall’analisi effettuata e emersa la necessita di quantificare piu puntualmente i costi specifici attribuiti al personale impegnato in tutte le fasi del percorso, in quanto appare evidente una netta sottostima in fase di rimborso, con differenze comprese tra 960 e 1982 euro tra costi standard e costi effettivi. Nell’analisi di Budget Impact effettuata tra i vari farmaci utilizzati emergono, inoltre, evidenti differenze nell’impiego di risorse di personale e per il glatiramer acetato (Copaxone ®), in particolare, si rileva un consistente risparmio di tali risorse sia nell’analisi a costi standard sia nell’analisi a costi effettivi. Questa ricerca di valorizzazione economica del PDTA della SM puo essere un utile strumento per i neurologi della Regione Emilia-Romagna per avere una rilevazione puntuale dei costi per la SM sostenuti dalla struttura di appartenenza.

Keywords

sclerosi multipla, Percorsi Diagnostici Terapeutici Assistenziali (PDTA), costi sanitari, farmacoeconomia.

Download

Visualizzazioni Totali: 1.873

Condividi: