Il farmaco equivalente nella pratica clinica. I risultati di una survey in area cardiovascolare presso cooperative di Medici di Medicina Generale

Autori: Aronica Alberto, Colombo Giorgio L., Di Matteo Sergio, Visconti Marco e il gruppo di ricerca MySearch, Co.S - Consorzio Sanita

Introduzione

L’ingresso dei farmaci generici (equivalenti) nel mercato farmaceutico mondiale e un fenomeno di notevole interesse in termini economico-sociali. Tuttavia appare ancora limitata la documentazione scientifica in Italia a supporto dei potenziali benefici clinici ed economici di un impiego crescente in pratica clinica dei farmaci generici (branded e unbranded).

Obiettivo del lavoro

L’obiettivo del presente lavoro e stato quello di raccogliere, in modo consecutivo per due semestri di osservazione (2010 e 2011), le variabili cliniche e strumentali comunemente correlate all’area cardiovascolare e metabolica unite a quelle consistenti con la diagnosi della stessa, di pazienti assistiti presso un gruppo di ricercatori Medici di Medicina Generale e MMG. Questo al fine di valutare in pratica clinica eventuali differenze di outcome clinico ed economico tra farmaci con il brevetto (In patent) vs. farmaci a brevetto scaduto (Off patent) ed all‚Äôinterno dell’Off patent fra brand ed unbranded.

Materiali e metodi

50 MMG ricercatori, aderenti all’area-ricerca MySearch del Consorzio Sanita Co.S, nell’arco di 18 mesi lavorativi (nei periodi da gennaio 2010 a giugno 2010 e da gennaio 2011 a giugno 2011) hanno arruolato 613 pazienti che si sono rivolti all’ambulatorio, utilizzatori di statine ad entrambe le rilevazioni, ed affetti da patologia cardiovascolare e metabolica (CCV e DM). Per individuare le eventuali differenze statisticamente significative tra il gruppo dei pazienti trattati con farmaco In patent e quello degli Off patent e tra il sottogruppo Off patent Brand vs. generico puro e stato impiegato il test 2 che si basa sulla statistica di chiquadro e sulla sua relativa distribuzione di probabilita; il livello di significativita considerato e stato quello convenzionale dello 0,05%.

Risultati

Tra i gruppi di pazienti all’arruolamento (farmaci In patent vs. farmaci Off patent) e nel sottogruppo Off patent brand vs. generico puro, non si riscontrano differenze statisticamente significative per eta, per sesso e per diagnosi principale. Dopo sei mesi di osservazione non si rilevano nei gruppi di osservazione differenze statisticamente significative negli esiti clinici; questo sia nel gruppo dei pazienti trattati con farmaco In patent vs. Off patent che nel confronto diretto tra pazienti trattati con Off patent Brand vs. generico puro. Le principali variabili cliniche impiegate in medicina generale nel controllo e monitoraggio dei pazienti non appaiono diverse in funzione della tipologia di trattamento somministrato nei gruppi di osservazione.

Conclusioni

La sostanziale sovrapponibilita dei parametri clinici all’arruolamento e al termine del periodo di osservazione suggerisce che l’impiego esclusivo di farmaci Off patent in medicina generale avrebbe consentito un risparmio del 38% dei costi complessivi a carico del SSN, aumentando potenzialmente il numero di pazienti trattati, senza sostanziali modifiche degli indicatori di esito clinico. L’impiego di farmaci generici puri avrebbe inoltre consentito un ulteriore risparmio di spesa a carico del cittadino. Alla luce dell’analisi proposta, il farmaco generico puro appare un’opportunita terapeutica di elezione in funzione degli esiti clinici e delle ricadute economiche sia per il SSN sia per il cittadino.

Keywords

Costs and Cost Analysis, farmaci generici, Drug Costs, Generic drug, Economics, Pharmaceutical, General Medicine.

Download

Visualizzazioni Totali: 566

Condividi: