Brodalumab: analisi di costo-efficacia e di budget impact per il Sistema Sanitario italiano

Autori: S. Di Matteo, G. M. Bruno, M. Oselin, M. C. Valentino, C. Martinotti, G. L. Colombo

BACKGROUND

Brodalumab (Kyntheum®) e un anticorpo monoclonale IgG2 interamente umano che presenta un nuovo meccanismo d’azione volto a bloccare direttamente la subunita A del recettore dell’IL-17 e di conseguenza le citochine 17 A, F, A/F, E. Il farmaco e indicato per il trattamento della psoriasi a placche di grado da moderato a grave in pazienti adulti candidati alla terapia sistemica. L’obiettivo dello studio e quello di valutare l’impatto dell’introduzione di brodalumab, in termini di costo-efficacia e di conseguenze finanziarie, secondo la prospettiva del Servizio Sanitario Nazionale (SSN) italiano.

MATERIALI E METODI

E stata condotta un’analisi di costo-efficacia in cui brodalumab e stato messo a confronto con secukinumab, e ixekizumab, farmaci biologici appartenenti alla classe degli inibitori delle interleuchine per il trattamento di pazienti con psoriasi a placche da moderata a grave che hanno dimostrato di essere i piu efficaci negli studi clinici realizzati a 52 settimane. E stato inoltre eseguito un confronto con ustekinumab, il farmaco appartenente alla classe degli inibitori delle interleuchine attualmente piu utilizzato. Al fine di stimare le conseguenze finanziarie dovute all’impiego della terapia con brodalumab in questa categoria di pazienti e stata inoltre implementata un’analisi di budget impact su un orizzonte temporale di 3 anni secondo la prospettiva del Servizio Sanitario Nazionale (SSN) italiano, considerando il solo impatto sulla spesa farmaceutica. Le sequenze di farmaci comparatori esaminate hanno riguardato l’attuale standard of care (anti-TNF e anti-IL) secondo le linee guida italiane sui trattamenti sistemici della psoriasi a placche da moderata a grave.

RISULTATI

I risultati hanno evidenziato una maggiore efficacia di brodalumab rispetto ai competitors nel trattare pazienti affetti da psoriasi cronica a placche da moderata a grave. Brodalumab e risultato essere il trattamento meno costoso (costo medio annuo per paziente di € 15.706,44). L’analisi ha dimostrato che brodalumab e in grado di apportare una migliore qualita della vita (QoL) rispetto ai comparators: in un anno ha permesso di guadagnare 0,032 QALYs in piu per paziente rispetto a secukinumab, 0,055 QALYs in piu per paziente rispetto a ustekinumab, 0,022 QALYs in piu per paziente rispetto a ixekizumab. Dal calcolo del rapporto incrementale di costo-efficacia (ICER) brodalumab e risultato essere dominante su tutti gli altri trattamenti biologici. I risultati dell’analisi di budget impact mostrano che l’introduzione di brodalumab consentirebbe di ottenere risparmi, pari a € 401.944,30 (-0,19%), durante il primo anno di impiego. Essi aumenterebbero a € 508.702,25 (-0,23%) al secondo e a € 681.617,02 (-0,31%) al terzo anno. L’impiego di brodalumab potrebbe pertanto permettere di conseguire un risparmio cumulativo nei 3 anni dall’immissione in commercio pari a € 1.592.263,57.

DISCUSSIONE E CONCLUSIONI

Le valutazioni economiche condotte dimostrano che la terapia con brodalumab, rispetto a quelle con i competitors, comporta un miglioramento della qualita della vita dei pazienti e che rappresenta in Italia un’opzione terapeutica costo-efficace per la cura dei pazienti adulti affetti da psoriasi a placche da moderata a grave. Il trattamento con brodalumab e risultato cost saving ed in grado di comportare ingenti risparmi per il Sistema Sanitario Nazionale italiano. L’analisi di impatto sul budget ha dimostrato che l’impiego di questa terapia potrebbe quindi avere un importante impatto nell’ottimizzazione dei consumi delle risorse per il SSN.

KEYWORDS

Brodalumab, psoriasi a placche, costo-efficacia, budget impact.

Download

Visualizzazioni Totali: 71

Condividi: