Analisi farmacoeconomica sull’utilizzo di Metvix per la cura della cheratosi attinica

Autori: G. M. Bruno, M. C. Valentino, N. Pimpinelli, R. Rossi, E. M. Cipollini, G. L. Colombo

Introduzione

La Cheratosi Attinica (CA) è una manifestazione clinica caratterizzata dalla proliferazione atipica dei cheratinociti, che rappresenta la forma iniziale e superficiale del carcinoma squamocellulare (SCC) in situ. Le lesioni insorgono prevalentemente in aree fotoesposte come volto, cuoio capelluto e dorso delle mani, sono spesso associate a danni fotoindotti e presentano aspetto, numero e dimensioni variabili. La gestione ottimale, dibattuta tra i clinici, evidenzia la necessità di prevenire l’evoluzione maligna delle CA attraverso trattamenti mirati a eliminare le lesioni visibili, prevenire le recidive e trattare il campo di cancerizzazione all’interno del quale possono svilupparsi SCC invasivi (iSCC).

Materiali e Metodi

L’analisi si è sviluppata mediante un modello decisionale ad albero e un modello di Budget Impact (BI) per valutare l’impatto di Metvix sulla spesa sanitaria della regione Toscana, considerando intervalli temporali di un anno e visite semestrali. Lo studio ha incluso la valutazione della complete clearance (CC), la ricorrenza delle lesioni e l’uso di trattamenti farmacologici e non farmacologici, basati sull’efficacia, il costo, e la praticità di applicazione nelle diverse aree del corpo affette da CA.

Risultati

Le analisi di costo efficacia condotte, suddivise per area di trattamento, hanno dimostrato che Metvix, in entrambe le formulazioni, risulta essere sempre dominante (meno costoso e più efficace) o costo efficace se confrontato con le alternative terapeutiche disponibili con valori di ICER al di sotto della soglia di riferimento italiana (40.000 €). Nella Budget Impact si sono confrontati scenari con e senza l’uso di Metvix, tenendo in considerazione i dati di incidenza e prevalenza, le % delle diverse aree di trattamento in ambito ospedaliero, il costo dei farmaci utilizzati calcolati nell’analisi di costo efficacia e i costi per la gestione/preparazione del paziente. Si evidenzia un risparmio complessivo 30.398 € in tre anni per la regione Toscana, generato dalle minori percentuali di ricadute, da migliori percentuali di complete clearance e dalle aree di superficie più ampie che è possibile trattare con un solo tubo di prodotto riducendo consumo e spreco dello stesso. Analisi di sensibilità hanno confermato la robustezza del modello.

Conclusione

Metvix si rivela un’opzione economicamente vantaggiosa e costo-efficace per il trattamento della CA, con benefici in termini di riduzione delle recidive, numero di visite mediche ridotte, e capacità di trattare ampie aree con un unico tubo. Questi risultati supportano l’adozione di Metvix come trattamento standard, potenzialmente riducendo i costi complessivi per la gestione della CA nella popolazione.

Keywords

Cheratosi Attinica (CA), Metvix, trattamento costo-efficace, complete clearance (CC).

Download

Visualizzazioni Totali: 49

Condividi: